Blog: http://araldicabarlettana.ilcannocchiale.it

Prefazione dell'autore

Attraverso questi stemmi, un tempo sistema-linguaggio di comunicazione visiva ed espressione delle valenze storiche, giuridiche e feudali, si sono rappresentati nel corso dei secoli l’identità, l’onore, la continuità e gli sviluppi genealogici di singole famiglie (non sempre necessariamente nobili), con i loro concreti diritti di possesso, di giurisdizione, di patronato e  di “indirizzi politici”.

Per conoscere, riconoscere e valorizzare questo patrimonio di ingente valore storico, documentale ma anche venale, mancava sino ad oggi una rassegna così cospicua che racchiudesse un vastissimo ed esauriente campionario di armi gentilizie, segno distintivo delle numerose famiglie nobili che hanno dato lustro alla città di Barletta.

I numerosi stemmi araldici presenti nella città di Barletta e in questo volume rigorosamente fotografati, raccolti e rappresentati, visti nell’importante ruolo di testimoni, di documenti primari, forniscono una “chiave di lettura originale” nel variegato panorama culturale del nostro territorio e contribuiscono, con la loro micro–storia, a fornire un contributo organico e complessivo della nostra storia locale.

Il volume è formato da circa 400 pagine a colori, con più di 200 foto di stemmi gentilizi presenti nella nostra città; ben 106 schede, riferite allo stemma in oggetto, sintetizzano in un’unica pagina gli episodi e i personaggi principali delle famiglie nobili che hanno fatto la storia del nostro territorio.

Il libro è a tiratura limitata e si può richiedere anche in Biblioteca Comunale.

 

L’autore: Francesco Pinto

Pubblicato il 1/2/2016 alle 9.38 nella rubrica Barletta story.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web