Blog: http://araldicabarlettana.ilcannocchiale.it

Ma che fine ha fatto il concorso pubblico per l'ideazione dello stemma?

E’ mai possibile che tra centinaia di partecipanti al concorso non ci sia stato nessuno stemma che avesse i requisiti giusti per essere scelto? Oppure la Commissione preposta per la selezione non è riuscita a rigettare le eventuali pressioni di favoritismi illegali di qualche autorevole partecipante???

Solo così si spiegherebbe la decisione illogica presa dalla Giunta Provinciale di affidare all’Ufficio Araldico di Roma il bozzetto definitivo dello stemma.

Morale della favola: stemma anonimo, risultato deludente con un’unica simbologia valida, le tre stelle che rappresenterebbero i tre co-capoluoghi della nuova provincia (Ma perché le tre stelle sono a sei punte e non a cinque? C’è forse una spiegazione tecnica?). Senz’altro no! E’ così e basta!!!

 

Pubblicato il 22/7/2010 alle 10.55 nella rubrica Barletta, pillole di storia moderna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web