Blog: http://araldicabarlettana.ilcannocchiale.it

Barletta: Caput regionis speculum provinciae

Al vigoroso risveglio religioso provocato dalle crociate conseguì la decisione dei principali Ordini cavallereschi di scegliere Barletta come loro sede regionale; vi si stanziarono infatti i Cavalieri del Santo Sepolcro, i Gerosolimitani, i Templari e i Teutonici.
Con diploma dell’aprile 1190, Re Tancredi, normanno, dichiarò Barletta “Città Regia”; questo privilegio, che fu conservato attraverso i secoli, impedì che la città fosse sottoposta a signoria feudale e per la stessa ragione Barletta beneficiò di non poche e particolari concessioni.

Pubblicato il 10/5/2007 alle 23.8 nella rubrica Barletta story.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web