Blog: http://araldicabarlettana.ilcannocchiale.it

Famiglia Samuelli

L’antica famiglia Samuelli si stabilì in Barletta tra il XIV e il XV secolo, ove godette di nobiltà.
Contrariamente ad altre illustri famiglie locali, i Samuelli non ebbero discendenti in grado di lasciare ai posteri un degno ricordo.
Di conseguenza il nome Samuelli è legato soprattutto al palazzo omonimo sito in via Nazareth, ai n. 57-77; pur mancando documenti attendibili infatti, si ritiene che il palazzo fu acquistato dai Samuelli nei primi anni del XVIII secolo.
Il Catasto Onciario del 1754 conferma l’appartenenza di tale proprietà a questa famiglia e nel documento n. 2204 si fa riferimento a Nicoletta Samuelli che viveva nobilmente con due camerieri, due serve, due lacchè e un cocchiere.
In questo elegante palazzo vennero ospitati personaggi illustri e alti dignitari; inoltre vi alloggiarono i sovrani Carlo III di Durazzo nel 1384 e Carlo III di Borbone nel 1741.
Le ultime rappresentanti di questa famiglia , Margherita e Nicoletta, il 5 marzo 1780, vendettero l’intero palazzo al marchese Giuseppe Affaitati.
I Samuelli, come tante altre nobiltà locali, scelsero come ultima dimora la chiesa di S. Andrea; infatti, nella cappella dell’Addolorata, sul pavimento, esiste ancora oggi un’iscrizione e lo stemma della suddetta famiglia fatto con pregevoli marmi colorati.

Pubblicato il 13/4/2007 alle 17.27 nella rubrica Barletta, le antiche nobiltà.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web