.
Annunci online

araldicabarlettana
stemmario


Diario


17 marzo 2015

Giovanni Pipino: un barlettano alla corte di tre RE

E’ questo il titolo di una nuova ed importante ricerca di Francesco Pinto, abile nel tessere le imprese e le lodi di un cittadino barlettano che, agli albori del 1300, raggiunse le più alte cariche nella corte Angioina.

L’autore, non nuovo in queste interessanti ricerche, dopo l’ottima pubblicazione del libro Barletta, l’incoronazione di Ferdinando I d’Aragona, si immerge nella selezione di importanti ed antiche pergamene risalenti alla fine del  XIII e all’inizio XIV secolo narrando cronologicamente le imprese di questo interessante personaggio figlio della nostra amata città.

La ricerca è imperniata esclusivamente su Giovanni Pipino, capostipite dell’omonima casata, escludendo a priori i successori omonimi che tanto scompiglio ed efferatezze portarono in seguito sul nostro territorio.

Il libro non è stato pubblicato causa la crisi dell’editoria locale e della sordità dell’Amministrazione Comunale ma l’autore ha ritenuto opportuno stampare alcune copie e donarle alla nostra Biblioteca Comunale per favorire la divulgazione di questo importante lavoro.

Basterà quindi richiedere copia della ricerca in Biblioteca (collocazione: AP C – 462)per leggere le imprese di questo epico personaggio che seppe conquistare la Lucera saracenorum nell’agosto del 1300.




permalink | inviato da araldicailritorno il 17/3/2015 alle 16:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo        febbraio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Barletta, le antiche nobiltà
Barletta, stemmi
Barletta story
La disfida di Barletta
Profilo editoriale
Barletta, pillole di storia moderna
Le pietre "nobili": gli stemmi presenti a Barletta .

VAI A VEDERE


CERCA